• Perché a Varese?

Perché Varese è una zona di confine con la Svizzera e come sempre accade in questi territori di confine la quotidianità è più sensibile a determinati fattori di cambiamento sociologico.

Varese negli anni passati ha anche vissuto intensamente la realtà del contrabbando.

 

 • Perché in via Severo Piatti?

Perché si è preferito scegliere una zona ai confini del centro varesino, situata vicino alle scuole e alle strutture sportive oltre che a due centri commerciali di grande distribuzione.

Severo Piatti è stato un politico Varesino (1888-1966).

Sul documento depositato presso il Comune di Varese è scritto: ”Antifascista viscerale, non si piegò mai di fronte alle prepotenze delle camicie nere, rifiutando costantemente la tessera del partito. Seppe farsi amare e rispettare da tutti, da ultimo fascisti compresi”.

 

 • Cosa sono i semi antichi?

I semi antichi o meglio varietà locali sono illustrati qui e qui

 

 • Cosa significa la non iscrizione dei semi nell’albo europeo?

L’iscrizione al registro ufficiale comunitario autorizza la loro vendita.

Nel sito del Ministero delle politiche agricole la procedura d’iscrizione non pare particolarmente complicata, ma i contadini sostengono che le procedure burocratiche siano lunghe e complicate perciò moltissimi semi restano fuori dal commercio legale.

 

 • Zona Franca propone uno specifico tipo di alimentazione?

 Zona Franca non ha nessuna preferenza sul tipo di alimentazione essendo principalmente un laboratorio artistico per cui propone qualsiasi tipo di ricerca gastronomica.

 

 • La materia prima usata per cucinare è biologica o biodinamica?

Molta è coltivata con tecniche biologiche e biodinamiche ma non tutta è certificata dal regolamento europeo.

E' comunque sempre indicata la composizione degli ingredienti per ogni pietanza.

 

 • Le varie pietanze sono cucinate interamente con ingredienti coltivati con semi antichi?

No, principalmente per la difficoltà di reperirli.

Uno dei motivi del loro utilizzo da parte di Zona Franca sta anche nella volontà di sensibilizzare il pubblico al loro comune impiego.

La percentuale di ingredienti coltivati con semi antichi è indicata per ogni piatto.

 

 • Ma esattamente cos’è Zona Franca?

Zona Franca oltrepassa il confine dello spazio dedicato all’arte per confondersi in una piccola attività impreditoriale.

È l’evoluzione di Foodpower.

 

 • E  Foodpower cos’è?

Foodpower è un progetto di ricerca sui cambiamenti della società contemporanea rispetto alla tematica del cibo.

Nel dicembre del 2014 Foodpower diventa una srl e crea Zona Franca, uno spazio dove il confine tra arte e attività economica è fluido e in continuo movimento.

 

 • Perché per la sonorizzazione del locale è stata scelta prevalentemente la musica swing?

Perché é un genere musicale nato alla fine degli anni venti in piena crisi economica e proibizionismo, periodo in cui si sentiva il bisogno di novità anche nel campo musicale. Veniva suonato principalmente negli speakeasy.

 

 

 

 

BACK

ZONA FRANCA faFAQq

BACK